SN150

Indagine sui consumi delle famiglie (1998)

Istat

Versione:
1.0

Changelog (versione dell'archivio):

1.0 - 2016-04-12
* Routine per l'importazione dei dati e costruzione del dataset

Chiudi

Release:
2000-05-18

Changelog (release della fonte):

2000-05-18
* Changelog non disponibile da parte della fonte

Chiudi

Disponibilità:
accesso limitato

UniData prevede due tipi di accesso:

  • accessibile
    (tutti gli utenti possono accedere a questa indagine - può essere previsto un rimborso spese)
  • accesso limitato
    (l'accesso all'indagine è soggetta a restrizioni - vedi più avanti)

Tipo di dato:
individuali

Modalità di indagine:
longitudinale (trend/cross-section ripetute)

Serie:
CF - Indagine sui consumi delle famiglie

Questionario:
974.68 KB
altra documentazione
Website
Nesstar - metadata

L’indagine Istat sui consumi delle famiglie rileva le spese sostenute dalle famiglie residenti in Italia per acquistare beni e servizi destinati al consumo, e rappresenta la fonte informativa per descrivere, analizzare e interpretare i comportamenti di spesa familiari. L’indagine permette di analizzare e seguire l’evoluzione del livello e della struttura della spesa secondo le principali caratteristiche sociali, economiche e territoriali delle famiglie, così come delle persone che le compongono, delle loro condizioni abitative e delle loro abitudini di spesa.

Le famiglie da intervistare sono estratte in modo casuale dalle liste anagrafiche del comune campione, all’inizio del ciclo annuo dell’indagine. La rilevazione si basa su due diverse tecniche di raccolta dati: l’autocompilazione di un diario, sul quale la famiglia registra gli acquisti per un periodo di 7 giorni, e un’intervista finale faccia a faccia. Alle famiglie che partecipano alla rilevazione viene chiesto di tenere nota quotidianamente, nella settimana di riferimento, delle spese effettuate per generi di ampio consumo (alimentari, tabacchi, giornali, ecc.) mediante un apposito questionario, denominato Libretto degli acquisti. In presenza di beni autoprodotti e autoconsumati, la famiglia viene invitata a compilare, sempre nella settimana di riferimento, anche il Taccuino degli autoconsumi. All’inizio del mese successivo, il rilevatore sottopone la famiglia ad una intervista conclusiva.

In accordo con il disegno di campionamento, ogni anno sono intervistate circa 28.000 famiglie residenti. L’indagine rileva il costo totale del bene o servizio acquistato, e non il momento del consumo o l’utilizzo dello strumento di pagamento.

Tra i fenomeni osservati si trovano:

  • notizie sui componenti la famiglia
  • notizie sull’abitazione
    • abitazione principale (caratteristiche dell’abitazione, servizi nell’abitazione, titolo di godimento dell’abitazione, spese regolari per l’abitazione, manutenzione)
    • abitazioni secondarie a disposizione della famiglia (spese complessive regolari per le abitazioni secondarie, manutenzione delle abitazioni secondarie)
    • beni durevoli
  • spese per mobili e apparecchiature
    • mobili per interno o da giardino, arredi
    • piccoli apparecchi elettrici ed accessori per la casa
  • abbigliamento e calzature
  • salute
  • trasporto e comunicazioni
    • mezzi di trasporto
    • mezzi di comunicazione
  • tempo libero, spettacoli e istruzione
    • tempo libero
    • cultura
    • istruzione
    • vacanze e soggiorni
  • altri beni e servizi
    • effetti personali non altrove classificati
    • spese periodiche ed eccezionali
  • abitudini di spesa
  • reddito e risparmio
  • libretto degli acquisti
  • taccuino degli autoconsumi

Nella sezione “reddito e risparmio” si rilevano i componenti e i percettori di reddito e la classe di reddito medio familiare e risparmio annuale. Ogni voce di spesa riportata nel dataset si riferisce ad un periodo di riferimento pari a un mese. L’indagine viene utilizzata dall’Istat per la determinazione della linea di povertà relativa.


Per ottimizzare i tempi di utilizzo del dataset (distribuito esclusivamente dall’ISTAT per i non membri), UniData offre un servizio di conversione nel formato adottato dai principali software per l’analisi statistica (SPSS, Stata, R, SAS). Per maggiori informazioni visita la pagina dei Servizi per i dati Istat.



Parole chiave: , , , , ,


Share on Facebook Share on Google+ Share on Twitter

Topic Classification:

  • ECONOMIA - condizione economica e indicatori
  • ECONOMIA - consumi/comportamenti di consumo
  • ECONOMIA - reddito, proprietà e investimenti
  • Nazioni: Italia

    Unità geografica: regione

    Unità di analisi: famiglia

    Universo: Intera popolazione nazionale

    Campionamento: 21.586 famiglie. Campione stratificato a due stadi

    Peso: Peso utilizzato. Vedere la documentazione per i dettagli

    Metodo di raccolta dati: intervista faccia a faccia, questionario autocompilato

    File forniti all'utente: UniData fornisce: 1 dataset in formato SPSS; 1 file PDF con il questionario; 1 file PDF con le note metodologiche; 1 file PDF con il codebook; 1 file PDF con le note dell'archivio UniData (5 file)

    Documentazione:

    Note metodologiche (pdf):
    Codebook (pdf):
    Note dell'archivio (pdf):
    Documentazione DDI:
    DDI Documentation

    Restrizioni nell'uso dei dati:
    L'accesso ai dati è consentito esclusivamente ai membri di UniData. I dati sono rilasciati per fini di studio e di ricerca, e l'utente si impegna a non fornire a terzi, a titolo gratuito o oneroso, i dati, neppure in forma parziale, e a citare la fonte nei testi e nelle pubblicazioni prodotte così come riportato di seguito. Tutti gli altri utenti possono contattare direttamente l'Istat per accedere ai dati.
    Contatto fonte: Contact Centre

    Citazione:
    Istat. (1998) Indagine sui consumi delle famiglie. UniData - Bicocca Data Archive, Milano. Codice indagine SN150. Versione del file di dati 1.0

    Obblighi per l'utente:
    L’utente è obbligato a citare i dati e la documentazione distribuiti da UniData all’interno delle proprie pubblicazioni, utilizzando le informazioni riportate sopra. L’utente è altresì tenuto ad inviare a UniData le eventuali indicazioni bibliografiche delle pubblicazioni che fanno uso dei dati distribuiti.

    Disclaimer:
    La fonte che ha prodotto i dati e UniData che li ha distribuiti non rispondono per alcun utilizzo improprio dei dati e delle elaborazioni pubblicate.